Wonderful Monster – Il blog di Erika Zini

Condividimi

Wonderful Monster – Il blog di Erika Zini

A Disabilandia si tromba: intervista a Marina Cuollo

di Erika Zini

Irriverente, dissacrante, divertente ed estremamente vero.

Sono questi gli aggettivi che vengono subito in mente pensando al libro di Marina Cuollo “A Disabilandia si tromba” (Sperling & Kupfer), un prontuario che finalmente parla in maniera chiara della disabilità senza sconti per alcuna categoria. Perché ognuno ha i propri limiti e, senza voler sminuire le difficoltà, riporta nella giusta prospettiva cosa significhi avere un handicap. Perché tutti siamo ugualmente individui con tutti i nostri problemi, con la nostra vita quotidiana che ci fa gioire o infuriare, con le piccole grandi cose che ci irritano.

Ed è forse questo che Marina ha cercato così tenacemente di trasmettere col suo esplosivo libro: siamo tutti uguali nell’essere diversi.

E’ stato per me un vero piacere poterla intervistare e, spero un giorno, incontrarla e complimentarmi con lei per questo piccolo grande gioiello, un libro dove si ride e ci si riconcilia col mondo, dove le diversità sono parte del suo bello e non un problema da nascondere o minimizzare. Ma poi, esiste davvero la cosiddetta “normalità”?

Ecco cosa ci siamo raccontate e, vi prego, leggete questo libro, condividetelo, parlatene; Marina non tralascia nessun aspetto, sfata miti e pregiudizi, crea identikit e profili. Insomma, leggere “A Disabilandia si tromba” è il modo migliore per capire due universi tanto diversi quanto esattamente uguali.

Ah, un ultimo avvertimento: astenersi politically correct 😉

Intervista

Come anticipato sopra è stato un vero piacere parlare con Marina Cuollo (ehm, ve ne accorgerete anche dalla durata dell’intervista…), ecco quindi cosa ci siamo raccontati su “A Disabilandia si tromba”: per ascoltare il podcast clicca qui.


Leave a Comment