Buon Disability Pride Month

Condividimi

Buon Disability Pride Month

Chi mi conosce da molti anni spesso si stupisce ricordando com’ero da ragazzina, e un po’ mi stupisco anche io.⁣
Ho passato tutta l’adolescenza cercando di rincorrere quella “normalità” che la società continua a propagandare. Volevo dimostrare a tutti i costi che anche io potevo fare tutto, essere tutto, come chiunque altro. Ma più mi sforzavo e più notavo che c’era qualcosa che non andava. In quell’accanimento stavo dimenticando me stessa, quello che sono.⁣
Non mi stavo guardando. Non volevo guardarmi.⁣

Con il tempo ho capito che se agisco mossa dalla voglia di conformarmi non sto agendo davvero per me stessa. Ho capito che non sono io quella che si deve conformare, ma è la società che deve aprirsi alla presenza di tutte le soggettività, e grazie all’umorismo ho trovato una valvola di sfogo per gestire la rabbia e la frustrazione verso una società che non ha mai previsto la mia presenza.⁣

Siamo nel Disability Pride Month e io ci ho messo un po’ a comprendere davvero il significato di orgoglio.⁣
Trovare l’orgoglio dentro di noi è un percorso lungo e complicato. Esattamente com’è complicato per una pianta crescere in un terreno ostile.⁣
Ci sono giorni buoni e giorni meno buoni, ci sono giorni in cui senti di poter raggiungere qualsiasi obiettivo, e giorni in cui vorresti mollare tutto perché gli ostacoli sono troppi. Giorni in cui ti senti una leonessa pronta a spaccare il mondo e giorni in cui ti assale la stanchezza e vorresti solo che tutto fosse più semplice.⁣
Be proud of who you are, nei giorni buoni e nei giorni meno buoni.⁣
E felice Disability Pride Month, gente!⁣


Comments are closed.